sabato 17 settembre 2022

434

 ...eh ed è ora di pianificare il domani con lo strabismo di Venere. Quando mi parla in tono succinto oltre che variopinto di vipere ho un sobbalzo dal soppalco al parco delle Rimembranze vivo in un tuffo. La spina mi graffia il cuore con alcune curve si getta nella braccia di un altro. Fiume gli argini sotto cui scorre in un cimitero da superare a grandi falcate. Mi lascia sull'occhio della coscienza di Motepulciano. E continua nel suo imperterrito agguantare le stringhe delle scarpe volanti. A guida automatica, mi muovo a gran cassa in animo perverso. Brasilia: mi dice la vecchia saggia col bastone la serpe avvoltolata viscida la testa viva di lingua biforcuta. Ho un labbro sfiorito su cui cresce l'edera il volto di Stoccolma mi innaffia ma si sa che l'edera si rivolge alla vita per aggrapparsi al cielo. E' la fermezza di un maniero sul colle. Di visone, mai morto col verso giusto il tono giusto il colore sfamato mi appoggio al palo. Illumina e crea ombre lunghe dal commiato del tramonto, il ventriloquo vende a grappoli le faccende quotidiane con i fili di spaghetti muove il passeggero. Mi chiede: l'elemosina con l'anima vera di una sporta in cui i rifiuti albergano lì per caso. Esco dalla palude di insetti mi dirigo sul foglio che ho disegnato per pianificare il domani per mio conto e contro ogni logica. Addio. << Eh un'opera rimane tale se incompiuta ! >> eh Addio con la O col bicchiere ci bevo la mia rinascita...eh mors tua vita mea...              

lunedì 23 maggio 2022

433

 Esco di qui, nel via vai che non fa boom. Naturalmente è un anonimo nel pieno delle segrete dell'elleboro. Mi affaccio per nenia in realtà per nessuno. Io di qui l'io di là un altra entità per i fatti suoi, tre aspetti. Fine delle aspettative che non mi aspetto e mi dileguo nel caos dei giochi impropri. Tante cose nel nulla non mi provocano che sbadigli artigli che mi limo faccia mia di ogni cosa oltre a ciò è la benedizione per la notte.  Avessi avuto avrei dato, dal nulla il nulla. Si annulla. Beati voi le vostre infinite ciance che vi illuminano. Io disobbedisco a qualsiasi obelisco.   

giovedì 12 maggio 2022

432

 Secondo alcuni rotocalchi le ombre cinesi riaffiorano in un rumore che solitamente piace. Dopo l'annuncio, il credo muschiato; per ordine di marzo, insiste per vedere le cose con gli occhi di chi sta nel bene. Meglio di così di solito si muore. Certo è che pensarti e raccontarti le vicende di quei ricorsi, sono il ronzio di un cappio di vasta natura algebrica; a cui rimani appeso al treno che passa tra la catapecchia tricolore. Mai ricetta di una idea semplice e naturale come da un tubo catodico. Cattolico di sapore vagamente liquore dal cuore di pane e mortadella, mi disse che si può fare con i carciofi. Gambe, foglie, alcool puro e la masquerade si tinge di giallo. Riposa al buio al circolo polare Artico, e adempie allo zucchero il solito tram way a cura della porcellana. Tranquilli il cane non muore ne viene legato al guard-rail Mimi è femme fidèle e cerca un bon homme serieux et amoreaux. Nuova hibrid o nuova hibris !? La fedeltà è tutto, e l'inferno dei poveri è il paradiso dei ricchi. Su questo non ci piove e se anche piovesse il ricco ha con sé la piramide di ombrelli che lo proteggono dalle gocce cinesi. A meno ché tra le gocce cinesi non vi siano i tanto celebrati fulmini di Zeus e la sua proverbiale disponibilità al litigio. E qui apro un parente: con la motosega lo divido in due parti. La prima lo nomino saggio, la seconda allungo la mano in segno di pace e di rispetto. Un parola e una faccia una lingua per sempre sulla china del Presepe del presente non sia assente giustificato. La scienza si muove in dimensioni filosofiche. 


( introdotto sample di Victor Hugo, gingle di Heidegger )       

lunedì 28 febbraio 2022

431

 Questa è una grande cosa che farebbe sbalordire l'Università. La testa di gufo che s'intrufola e la linea bianca e longitudinale sulle ali anteriori si manifesta a stadi giovanili. Grazie allo shampoo all'acetone balsamico. Non sempre amico ma solo in certe occasioni. Ha troppa rabbia dentro veramente troppa e la cosa peggiore è non capire quanto sia ragionevole. Tanto da lanciare l'eau de parfum fuori dalla finestra per colpire in terza battuta nel segno di Zorro. I pasticcini sono nient'altro che effemeridi da cappio per il personale abituato alla consolle. Il vino viene offerto per sante ragioni ma è scadente e di botte per nulla invecchiate. Questa è una serata di gala in smoking e cilindro. Il francobollo multicolore è la monomania del mescolo nel pentolone degli affari. Le jeux son fait rien va plus per cadaveri riuniti da cantine sociali. Non per menare la solita tiritera, ma il contenuto è un neo sul volto liberista. Cogli e scappa prima di un passato remoto nell'onda increspata. Chi s'è visto s'è visto scordiamoci il passato non al pomodoro.          

mercoledì 27 ottobre 2021

430

...si...è la torta di Priamo che non mi viene mai narrata e tramandata dal Rider's Digest di Caciocavallo, nato cresciuto ai sensi di Duilio il frate. Ma dal secondo canto del gallo dell'Enel. Raccolta di tutta la tragicità delle vie sotto l'acqua di granelli di sale. Ne parla Euripide nell'otre testa che galleggia nella sua tragedia delle Troiane. Una più troia dell'altra senza la soluzione adatta. << Eh...le troiane ! >> I Greci riuscirono a penetrarle grazie all'astuzia del cavallo...eh... vera orgia di connessioni non venne risparmiato nessuno << Eh...Ulisse !? >> eh...si Penelope i Froci, ma i froci stanno à posto Itaca è slava. Così Priamo torta delle troie era il pappone sebbene fosse vecchio per combattere volle dire la sua per combattere nell'orgia dell'otre con le sue minzioni. Per tentare di spengere il fuoco difendere la ciat. L'avvento di granaglie granatieri infervorò Ecuba, l'isola del sole la quale ella essa lo supplicò << Eh à Primo con la torta ! >>... eh...di fare minzione dietro all'altarino di Zeus << Eh...quello col forcone ? >> eh...no quello è Nettuno dio del mare, mi ama o non mi ama ?...eh...cheffà Priamo ? << Eh...cò la torta in mano cò fà a menzionare àzZeus !?...ci mette una telecamera ZTL !...così impara a patteggiare con i disabbbili ! >>eh...zip menziona dietro all'altarino di Zeus con l'aiuto delle troie scampate alla furia del cavallo...<< Eh...scomodo ma chi non piscia in compagnia è un ladro o è una spia ! >> eh...da lì è costretto a ad assistere alla scissione << Eh dei panni e dei pesi ! >> eh...no alla scissione del polipo...in cucina. Assassinato messo nella padella senza alcuna traccia di spezie mentre esso...eh << Eh il polpo ! >> eh...tentava di togliersi l'abito di gala marino per far perdere le proprie tracce. Nottolemo detto lo sbirro è un cuoco spietato il figlio di Achille << Eh à chille là !? >> eh...Priamo non trattiene più la minzione accecato dal dollaro esce allo scoperto la lancia in mano eh...<< Eh...lancia !...col biscione moscio !? >> eh...moscio lo scaglia con tutta la forza verso Nottolemo << Eh... lo sbirro ! >> eh...manca lo sbirro lo sbirro zac zac lo decapita...eh << Eh certo che ho capito !...........ma Zac Zac...àrobbè...chi è !? >>eh...                  

giovedì 7 ottobre 2021

429

 ...ed è un...eh...si un dulcis in fundo se infilo un fiore di pesco all'amo e pesco non una scarpa da fumetto ma Peschici. Bianca arroccata sulla testa di un cespuglio infiammato. Promettente la clarinettista deviata da Prometeo. Si promette promette poi non mantiene. E se non mantiene è lo scatafascio colore e odore fascista. L'art rock di dove possiamo aggrapparci ai nostr sogni !?... percorrere da fachiri le strade chiodi e fuoco ?...eh... se l'unica strada che mi piace è il turbillon !..con il cane randagio Boji il pelo griffato di un carrello motore a Istanbul. Prendo la metro al criminal world mentre immagino di conoscere la destinazione e il trucco di dov'è l'asso sotto i tre bussolotti. Ragazze come ragazzi la faccia da bambine. Sparano l'epistola sguainata è veramente un dulcis in fundo...l'atto d'amore senza il consenso...eh...ahimè si chiama stupro...!          

venerdì 1 ottobre 2021

428

...eh...oh...cosa mi ha spinto a questo passaggio ?...questo momento di cambiamento !? eh...oh l'emozione si...di una metà della mela. Vuota e metà piena. Museo della luna coltivazioni di basilisco che mi recidono la realtà. Le reazioni ?...<< Eh le reazioni ! >>...eh...prendere forma nelle ombre e l'etere che conquista e lì per impeto che mi si rovesci dalla periferia dei confini dell'umano. Così risolvo tutti i problemi. Paint neri attillati naso all'insù...eh...per noleggiare il trampolino. << Eh...mh...mh trampolino ? >> eh...si il lancio di tartufi in acqua. Galleggiano sull'acqua increspata di labbra come stronzi, leggeri e puzzano di metallico sulle forche caudine. Di Claudio, colui che claudica ma non si vede. Mentre Messalina la dà via come pane e il << Eh...il ? >> . Salame...eh...qualcuno che glielo spinge su...eh figurati se non lo trova !? Messalina è Messalina...è mica una lavandaia senza arte né parte dove andare...eh..poi... << Eh...poi ? >> eh...a fanculo ! Un amante la lavandaia lo trova...eh...che le donne sono sante e puttane !...eh cercano sempre chi le apprezzi le celebri nella loro divinità manifesta oppure occulta santità o viceversa che è la stessa cosa...eh...